Contattaci

Cronaca

Caso sospetto di mucca pazza a Ravenna

Una donna di 59 muore a Ravenna, ma medici e paramedici indagati per omicidio colposo: potrebbe aver contratto il morbo della mucca pazz

Pubblicato

il

Una donna di 59 muore a Ravenna, ma medici e paramedici indagati per omicidio colposo: potrebbe aver contratto il morbo della mucca pazza

A Ravenna si sta indagando per un possibile caso di Creutzfeldt-Jakob, una cui variante è nota come “morbo della mucca pazza”. Il decesso si è avuto lo scorso 5 maggio: una donna di 59 anni morta a Ravenna potrebbe aver contratto il morbo, ed è per questo che è stata realizzata in questi giorni un’autopsia sul suo corpo, presso l’obitorio di Bellaria a Bologna. In questi giorni infatti sta andando avanti un’indagine voluta dal pm Monica Gargiulo che vede 40 persone, tra medici e paramedici, coinvolti per omicidio colposo. Tutti venuti a contatto con la paziente, nel reparto di Malattie Infettive e Neurologia. Sono stati accusati di aver scambiato un caso di mucca pazza con una polmonite.

L’epidemia aveva già scosso l’Italia nel lontano 2002. L’epidemia da “mucca pazza” aveva avuto numerosi casi allarmanti soprattuto in Gran Bretagna, per questo motivo era stato negato il consumo di carne bovina un UE. Negli ultimi anni, in Italia abbiamo avuto solo due casi. E’ possibile contrarre il morbo anche solo ingerendo carne di animale infetto. 

Sono stati chiamati ad indagare al caso due anatomo patologi esperti che possano entrambi decretare se la diagnosi di decesso della donna sia corretta o meno. E’ stata la figlia della donna deceduta a rivolgersi alla Magistratura, poiché sospettava di possibile negligenza da parte dei medici. La donna era stata ricoverata al reparto delle Malattie Infettive, dove le era stata diagnosticata una sospetta polmonite. Successivamente portata in in Neurologia per una encefalite auto-immune, poi il sospetto del morbo Creutzfeldt-Jakob e infine il decesso. Ci vorranno giorni per scoprire il risultato dell’autopsia.