Qui Italia

Il meglio del made in Italy

Salute, ora è la Cina che mette in quarantena gli Italiani

Nel Paese del Dragone, positivi sette viaggiatori provenienti da Bergamo. E Pechino prende le contromisure che il nostro Governo non è stato capace di adottare

Test per l’esame di giornalismo. Il candidato consideri i seguenti titoli (e a volte sottotitoli) di testate online inerenti una bazzecola come il COVID-19, su cui i nostri cugini d’Oltralpe hanno pensato bene di fare quella che solo loro (e forse Vauro e Staino) possono spacciare per satira:

a) «Coronavirus, a Roma sale la psicosi. I turisti passeggiano con le mascherine mentre i negozi sono chiusi» (ANSA. Però potrebbe anche essere solo un effetto del buongoverno della giunta grillina a guida Virginia Raggi).

b) «Coronavirus, psicosi ‘investe’ anche locale cinese di Sonia Zhou: chiuso per 2 mesi. La ristoratrice: “I miei dipendenti hanno paura”» (Adnkronos. Si tratta, per chi non lo sapesse, del più rinomato ristorante cinese della Capitale, il cui personale sta in parte facendo ritorno in patria per timore del contagio: perché oltre a moglie e buoi, è bene che anche i virus siano dei Paesi tuoi).

c) «Coronavirus, in centro a Milano: “Locali vuoti, c’è psicosi”. Il decreto del governo non convince: “Gente poco tranquilla, dobbiamo incoraggiarla”» (ANSA. È inspiegabile come facciano i cittadini a non fidarsi di un esecutivo che si sta dimostrando così all’altezza della situazione…).

d) «Partite rinviate: decisioni basate sull’isteria del momento. Così l’Italia è un paese all’ultimo stadio» (La Stampa. Del resto, se non va nel pallone chi il pallone lo governa…).

e) «Coronavirus, il cinema sfida la psicosi: il film con Elio Germano arriva nelle sale. “Bisogna ripartire dalla cultura”» (Open. Tipo il sindaco di Firenze Dario Nardella che in piena emergenza ha pensato bene di aprire gratis i musei del capoluogo toscano nel prossimo fine settimana, scatenando l’indignazione – quasi universalmente valida – del virologo Roberto Burioni: «Il modo migliore per combattere la diffusione di un virus estremamente contagioso. Tanta gente tutta insieme […]. Il coronavirus ringrazia»).

f) «Psicosi coronavirus, furto di mascherine all’ospedale di Imperia» (Riviera 24. Quando si dice andare a ruba…).

Ciò posto, il candidato commenti, prescindendo da espressioni quali “faccia come il didietro”, il seguente titolo (parziale) de Il Fatto Quotidiano: «Coronavirus, in Cina 7 nuovi contagi: lavoravano insieme a Bergamo. Pechino: “Quarantena per chi arriva dall’Italia”».