Contattaci

Cronaca

Via libera alle nozze gay in Taiwan

In occasione della Giornata contro l’Omofobia che si festeggia il 17 maggio in tutto il mondo, il Parlamento del Taiwan decide di legalizzare i matrimoni dello stesso sesso, ed entra nella storia diventando il primo Stato in Asia a sostenere i diritti LGBT. 

Pubblicato

il

Grande traguardo per lo Stato dell’Asia, il Taiwan, che legalizza le nozze gay

In occasione della Giornata contro l’Omofobia che si festeggia il 17 maggio in tutto il mondo, il Parlamento del Taiwan decide di legalizzare i matrimoni dello stesso sesso, ed entra nella storia diventando il primo Stato in Asia a sostenere i diritti LGBT

Questo grande traguardo viene festeggiato oggi da milioni di persone in piazza, sostenitori gay e non, fuori dal palazzo dove si era riunita l’assemblea. Arriva finalmente una tutela dei diritti, che lo stato di Taiwan aspettava da due anni, anche per le coppie che contraggono matrimonio dello stesso stesso. Gli stessi diritti delle coppie di matrimoni eterossessuali.

Arriva anche il twit della presidente di Taiwan, Tsai Ing-wen, che si pronunciava assolutamente a favore dei diritti dei matrimoni omosessuali “Oggi possiamo fare la storia e mostrare al mondo che i valori progressisti possono radicarsi in una società dell’Asia orientale. Possiamo mostrare al mondo che #l’AmoreVince“. La presidente è in carica nel Paese dal 2016 e fa parte del partito Liberale. 

 

Già il Taiwan negli scorsi anni era famoso per essere un paese gay friendly, infatti a Taipei in numerosi giungono per l’annuale gay pride, soprattutto coloro che provengono da Paesi in cui c’è forte discriminazione omofoba.