Contattaci

Mondo

Trump: Camera condanna commenti razzisti

Trump ha detto a quattro deputate che avrebbero dovuto tornarsene nel loro paese invece di insegnare a persone degli Stati Uniti come governare.

Pubblicato

il

La Camera Americana ha condannato Donald Trump dopo i commenti razzisti contro le quattro deputate progressiste appartenenti a minoranze. Trump aveva detto a quattro donne del congresso che stavano discutendo con Nancy Pelosi che avrebbero dovuto tornarsene nel loro paese invece di urlare brutalmente a gente degli Stati Uniti come governare. Peccato che solamente una delle quattro donne è nata fuori dagli Stati Uniti, anche solo volendo sorvolare sull’insulto razzista.

Vi è stata però una spaccatura all’interno della Camera, nata da un dibattito feroce. Infatti la risoluzione voluta dai democratici è stata approvata con 240 voti a favore e 187 contrari e solo quattro repubblicani hanno condannato  il presidente americano per i commenti razzisti, molto preoccupanti secondo i democratici ora sempre più sprezzanti verso Trump.

Il voto è stato preceduto da un acceso dibattito durante il quale la speaker Nancy Pelosi è stata ripresa dai suoi colleghi che le hanno vietato ulteriori interventi. Pelosi ha infatti usato toni duri contro Trump i cui commenti non sono solo disgustosi, li ha definiti esplicitamente razzisti.

I repubblicani sono decisi a fare fronte comune per difende il presidente, che avrebbe seguito il voto in televisione  cancellando alcuni dei suoi impegni.