La Meloni sarà la prima donna Premier? E il politically correct…

A quanto pare, per media e affini i tanto decantati primati “di genere” sono condizionati all’appartenenza partitica: in ogni caso, gli unici criteri (soprattutto per Palazzo Chigi) dovrebbero essere merito e competenza