Qui Italia

Il meglio del made in Italy

Curva epidemiologica, se l’Avvento è un tradizionale tempo di Speranza…

curva epidemiologica al 30 novembre
I contagi per fortuna diminuiscono, ma sulla strada del prossimo Dpcm restano i nodi relativi a vaccino, impianti sciistici, scuola e trasporti, E sullo sfondo, nonostante le smentite, resta l'ipotesi di un rimpasto di Governo

Test per l’esame di giornalismo sulla curva epidemiologica che, Deo gratias, continua a flettere. Il candidato consideri che:

a) Il Ministro nomen omen della Salute Roberto Speranza si è espresso contro l’obbligo di vaccinazione. L’obiettivo, piuttosto, è «una grande campagna in grado di convincere gli Italiani che il vaccino è la strada giusta per uscire dall’emergenza Covid». Tu chiamale, se vuoi, persuasioni…

b) «Gli impianti da sci e il sistema vacanze invernali» avrebbe invece affermato il Ministro per gli Affari regionali Francesco Boccia, «riapriranno quando l’epidemia si sarà raffreddata». E, se tanto ci dà tanto, bisognerà attendere che si sia fatta pure due settimane di auto-isolamento.

c) Il bi-Premier Giuseppe Conte ha riferito di essere stato «a consulto con gli esperti per valutare la curva epidemiologica». E il Ministro dell’Istruzione Lucia Azzolina ha precisato che tale valutazione non verrà espressa in voti, bensì in giudizi.

d) A proposito della scuola, il Ministro dei Trasporti Paola De Micheli ha proposto che gli studenti entrino in aula anche il sabato e la domenica. Inoltre, ha sostenuto che i mezzi pubblici non «sono la principale ragione della crescita della curva» dei contagi. E niente, questa fa già abbastanza ridere di suo.

Non c’è solo la curva epidemiologica

e) L’ex Avvocato del popolo vorrebbe poi guidare la cabina di regia a nove teste che si occuperà della realizzazione del Recovery Plan italiano. Dovrebbero affiancarlo i Ministri dell’Economia, Roberto Gualtieri, e dello Sviluppo economico, Stefano Patuanelli, oltre a un comitato esecutivo composto da sei manager. Praticamente, l’idra funesta.

f) Non si placano intanto, malgrado le smentite, le voci relative a un possibile rimpasto di Governo. Il Signor Frattanto in persona ha respinto l’ipotesi, dichiarando che «non possiamo rincorrere le ambizioni di qualcuno». Bastano e avanzano già le sue.

g) Il rimpasto, comunque, potrebbe nuovamente regalare un dicastero a Maria Elena Boschi, attuale capogruppo di Italia Viva alla Camera, e alla senatrice dem Valeria Fedeli. Che così assurgerebbero al ruolo di Ministre riscaldate.

h) Apprendiamo inoltre che Barbara D’Urso ora pretenderebbe di sindacare sui contenuti delle omelie dei sacerdoti. Dunque, dopo Giuseppi e Boccia che si credono rispettivamente Conte-fice e Prefetto della Congregazione per la Dottrina della Fede, ecco a voi Barbonarola.

i) Restando in argomento, il TG5, nella sua rubrica “Gusto”, ha presentato una ricetta a base di mozzarella di bufala. Ma Twitter ha subito bollato il piatto come controverso.

Ciò posto, il candidato approfondisca, prescindendo per quanto possibile da gesti apotropaici, l’ingresso nel periodo di Avvento, tradizionale «tempo di Speranza».