Qui Italia

Il meglio del made in Italy

Autostrade, M5S pronto a chiedere la revoca della concessione

Di Maio: "Chi ha sbagliato deve pagare. E, ve lo assicuro, pagherà!"

Il Movimento 5 Stelle rilancia la proposta di revocare la concessione ad Autostrade per l’Italia. “Per anni i concessionari delle autostrade – scrive su Facebook Luigi Di Maio – hanno infatti solamente arricchito il proprio portafoglio, aumentando i pedaggi al casello, spesso senza garantire un’adeguata manutenzione. E i risultati, purtroppo, si sono visti”.

“Per anni – aggiunge il leader pentastellato – i concessionari delle autostrade hanno infatti solamente arricchito il proprio portafoglio, aumentando i pedaggi al casello, spesso senza garantire un’adeguata manutenzione. E i risultati, purtroppo, si sono visti”. “Grazie all’impegno del ministro Toninelli – aggiunge il titolare del Mise -, stiamo per attuare un’autentica rivoluzione che ci consentirà da gennaio del prossimo anno di avere persino tariffe ridotte e recuperi di efficienza anche oltre il 20%! In pratica le tariffe al casello saranno legate ai reali investimenti che i concessionari effettueranno e alla qualità della gestione. Ciò significa che, se non fai gli adeguati interventi, sei fuori e resti lontano chilometri da qualsiasi infrastruttura del Paese. Inoltre i costi di gestione dei concessionari saranno ben monitorati: nessuno potrà fare più il furbo!”.

“Tutto questo – spiega il capo politico del M5S -, oltre a farci risparmiare parecchio, ci permetterà di garantire anche nelle autostrade più sicurezza per le persone. È il primo passo, nei prossimi giorni ne compiremo degli altri e capirete molte, molte cose. Lo abbiamo sempre detto: chi ha sbagliato deve pagare. E, ve lo assicuro, pagherà!“.