Qui Italia

Il meglio del made in Italy

Esplosione Il Cairo: morti e feriti, crolla anche facciata ospedale

Il ministero della sanità egiziano ha confermato il conteggio di 19 vittime e di 30 feriti, molti in codice rosso, tra i passanti e gli automobilisti presenti davanti alla struttura.

 

Questa notte al Cairo è avvenuta un’esplosione davanti all’istituto oncologico Al Manial. Il ministero della sanità egiziano ha confermato il conteggio di 19 vittime e di 30 feriti, molti in codice rosso, tra i passanti e gli automobilisti presenti davanti alla struttura. I pazienti dell’ospedale sarebbero illesi, 54 di questi sono stati però fatti evacuare. 

Al momento dell’accaduto le cause dell’esplosione erano state ricondotte ad una bombola di ossigeno all’interno dello stesso ospedale. Si è poi accertato che a causare l’esplosione è stata un’auto lanciatasi ad alta velocità contromano in retromarcia contro altri tre veicoli. Si pensa stesse scappando dalla polizia e che la bomba si trovasse proprio a bordo della vettura. Non si esclude la pista dell’attentato terroristico. 

L’esplosione ha distrutto la facciata dell’ospedale e provocato un cratere, ha fatto sapere la Procura del Cairo. A seguito delle interrogazioni ad alcuni feriti ricoverati in ospedale,  è emerso che nell’incidente almeno 10 auto sono state distrutte, altre sarebbero finite dentro il Nilo. L’impatto ha infatti danneggiato le barriere di ferro lungo il Nilo, le squadre di soccorso hanno avviato le operazioni di ricerca nel fiume, di fronte all’ospedale, dei corpi che potrebbero essere caduti in acqua. Una squadra di ingegneri sta esaminando la struttura ospedaliera per accertarsi della sua agibilità.